Un SMS per migliorare l'aderenza terapeutica Stampa
Giovedì 29 Gennaio 2015 09:36

Une messaggio di testo sul cellulare che ricordi di assumere le medicine è un'arma efficace per favorire l'aderenza terapeutica, riducendo di più della metà la percentuale di chi interrompe le cure o le segue in maniera frammentata: è quanto emerge da uno studio condotto da ricercatori del Queen Mary Hospital di Londra su trecento pazienti in cura con statine e anitiipertensivi e pubblicato su Plos One. I volontari sono stati suddivisi in due gruppi: a metà di loro, per sei mesi, è stato inviato - dapprima quotidianamente, poi a giorni alterni, infine una volta a settimana - un sms che chiedeva se si fossero ricordati o meno di prendere farmaci, al quale dovevano rispondere con tre opzioni (si, no, dopo l'sms). Alla fine del follow up di sei mesi, solo il 9% dei pazienti che avevano ricevuto il "reminder" aveva interrotto la terapia o ne aveva assunto meno dell'80% rispetto a quanto prescritto, contro il 25% del gruppo di controllo. L'invio di sms può essere utilizzato, a detta degli autori, per diversi farmaci, dagli antibiotici, ai cardiologi, agli antivirali contro l'Hiv.

Ufficio Stampa FNOMCeO

 

Per offrirti un'esperienza di navigazione ottimizzata e in linea con le tue preferenze, il sito utilizza cookies, anche di terze parti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all' uso dei cookie

EU Cookie Directive Module Information